Claudia Cardinale, gli 80 anni della 'diva per sbaglio'

'La ragazza che ha detto no al cinema' compie 80 anni e ricorda i suoi tanti anni di carriera, dal Gattopardo con Alain Delon fino alla 'rivalità' con Brigitte Bardot

Claudia Cardinale

Claudia Cardinale

GdS 9 aprile 2018

David Niven di lei disse che è 'la più bella invenzione italiana dopo gli spaghetti'. Tanti sono stati i registi che l'hanno desiderata, amata, presa come musa e volto di storici personaggi, il cui più iconico è ancora oggi Angelica per Il Gattopardo di Luchino Visconti. Ma Claudia Cardinale, 80 domenica prossima, confessa che nella sua vita ha amato davvero solo un uomo, Pasquale Squitieri, autore dell'adattamento de 'La Strana Coppia' con due donne protagoniste e non due uomini, come nell'originale, e che vede la diva recitare nel ruolo di protagonista insieme a Ottavia Fusco.


Diva, che diva non vuole sentirsi chiamare: "non lo sono mai stata e non lo sarò mai. Sono una donna normale, per la quale il cinema è stato un incidente'. In effetti, la sua carriera iniziò con la nomina a 'italiana più bella di Tunisi' ('non ero neanche iscritta al concorso') e con quei manifesti, a Venezia, che la descivevano come 'la ragazza che ha detto no al cinema', fino alla promozione al Centro Sperimentale, da cui 'me ne andai sbattendo la porta e fui promossa per il mio temperamento' racconta Claudia.


Tanti ricordi, specie legati aio compagni di set: da Alain Delon, suo compagno ne Il Gattopardo, a Marcello Mastroianni, con lei ne Il Bell'Antonio e che l'ha amata senza mai venire preso sul serio ('non ci sono mai cascata' ammette ridendo), passando per Sergio Leone, Pietro Germi, Alberto Sordi. 


Memorabile la sua 'rivalità' con Brigitte Bardot: "eravamo la mora e la bionda, la bellezza italiana e quella francese, ma eravamo molto amiche e fummo complici sul set di 'Le Pistolere'. 


L'amore per Pasquale Squitieri si traduce nell'amore per Napoli: "È una città che amo e che preferirò sempre a Roma, da cui sono dovuta scappare a causa dei paparazzi che avevano reso la mia vita insopportabile". Per ora, nella vita di Claudia Cardinale c'è il teatro, ma non esclude un ritorno al cinema. Ma per adesso, l'attrice si gode il suo amore tardivo per il palcoscenico, perché "prima avevo paura di farlo, ma adesso non più”. 

commenti