Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Ultime:
Più lette
 
Connetti
Utente:

Password:



CINEMA

01 Distribution: sarà un anno di grandi autori e di giovani talenti

Intervista a Luigi Lonigro, direttore di 01 parla della prossima stagione che parte su grandi premesse e che ha un'offerta qualificata per tutto l'anno.

MARCO SPAGNOLI
mercoledì 30 novembre 2016 16:07

La la land
La la land

Anche in questa stagione le proposte di 01 sono ricche di autori importanti e attesi e di giovani talenti. Da Martin Scorsese a Ferzan Ozpetek al mestri Gianni Amelio. E dall'altro lato Alessandro Siani e Damien Chazelle. Luigi Lonigro, direttore di 01 parla della prossima stagione che parte su grandi premesse e che ha un'offerta qualificata per tutto l'anno.

Quali sono i principali titoli del vostro listino? Cominceremo il nuovo anno sull'onda di Mr. Felicità, il nuovo film di Alessandro Siani, dal quale ci aspettiamo la stessa affluenza di pubblico che ha reso i suoi precedenti film campioni d'incasso. A gennaio distribuiremo due titoli internazionali di forte appeal, Silence del grande Martin Scorsese e La La- Land di Damien Chazelle, per il quale nutriamo grandi aspettative considerando i riconoscimenti che ha già raccolto da Venezia a Toronto. A febbraio presenteremo Smetto quando voglio - Masterclass opera seconda del giovane talento Sydney Sibilia; La tenerezza del maestro Gianni Amelio; Beata ignoranza, di Massimiliano Bruno che come sempre ci porterà a riflettere col sorriso. A marzo quattro proposte tutte diverse nei generi, Rosso Istanbul, atteso film di Ferzan Ozpetek; Questione di Karma seconda regia di Edoardo Falcone dopo il brillante Se Dio vuole; Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi e il fanta-action Power Rangers di Dean Israelite.

Per l'estate quale sarà la vostra strategia? Faremo il possibile per mettere a disposizione del mercato importanti film italiani che consentano di allungare ed arricchire la stagione. Potrebbero esserci alcune sorprese? Come già accennato, distribuiremo i secondi lavori di Sydney Sibilia e Edoardo Falcone che speriamo ci sorprendano superando il successo delle loro opere prime. Inoltre, distribuiremo Addio fottuti musi verdi film d'esordio di The Jackal, gruppo di video maker che già da qualche anno riscuote largo consenso nel popolo del web e dei social.

Cosa avete in cantiere per la seconda parte dell'anno? Presenteremo alle Giornate di Cinema buona parte dei titoli del nostro listino, fra quelli che usciranno nella seconda parte dell'anno ne citiamo solo alcuni: Suburbicon di George Clooney con Matt Damon e Julianne Moore; il nuovo film di Luc Besson Valerian e la città dei mille pianeti; Il ragazzo invisibile - Il sequel di Gabriele Salvatores; A casa di e con Antonio Albanese.

Qual è la vostra valutazione della stagione appena passata e quali sono state le criticità del mercato? Abbiamo avuto grandi soddisfazioni da The hatefuleight di Tarantino, La pazza gioia di Virzì e di recente La ragazza del treno in testa al box office per due settimane. Più in generale, il mercato, partito alla grande nella prima parte del 2016, ha avuto un rallentamento nella stagione estiva che ne ha pregiudicato le felici premesse. Speriamo comunque di poter chiudere in positivo rispetto al 2015.